La Caduta – Michael Connelly

La Caduta – Michael Connelly 4.00/5 (80.00%) 1 vote

La+caduta - harry boschEcco il nuovo romanzo di Michael Connelly con protagonista il detective Harry Bosch, uno dei personaggi più amati del classico poliziesco di provenienza americana. La Caduta è un libro estremamente più tranquillo del precedente Il Respiro Del Drago. Un libro di transizione che vuole mettere in primo piano i dubbi del protagonista, che sia avvia velocemente verso il pensionamento e (?) la probabile fine delle sue avventure. Nonostante questo La Caduta rimane un libro piacevole da leggere, interessante e discretamente coinvolgente. Sicuramente ho amato di più queste indagini di quelle collegate a Il Respiro Del Drago, più difficile da digerire e dalla lettura meno scorrevole.

Quando ho parlato di indagini ho usato il plurare non certo a caso, essendo ben due indagini al centro di questo nuovo romanzo di Connelly. Bosch (che probabilmente già conoscerete) è un detective che lavora per la sezione Delitti Irrisolti della polizia di Los Angeles e che si ritrova tra le mani un caso apparentemente inspiegabile. Una ventina di anni fa una ragazzina veniva rapita, violentata ed assassinata. Il delitto rimase senza colpevole. Tramite nuovi esami, sul suo corpo verranno trovate delle tracce di DNA che corrisponderanno al sangue di un individuo che all’epoca aveva solo otto anni. Possibile che si tratti del colpevole? Evidentemente no e per questo Bosch e David Chu (il suo compare) dovranno trovare una spiegazione ed incastrare finalmente l’assassino. Nel frattempo il figlio di Irving (acerrimo nemico di Bosch e uomo tra i più potenti in città) prende il volo da un balcone in un lussuoso hotel di Hollywood. Tutto farebbe pensare ad un suicidio, ma Irving fa pressioni perchè sia dimostrato il contrario ed inspiegabilmente chiede che sia proprio Bosch a guidare l’indagine. Una scocciatura politica ed un’indagine scomoda e irta di insidie, che aiuterà il nostro detective a fare chiarezza sul suo futuro e riconsiderare gli ultimi anni della sua carriera nella polizia di Los Angeles.

Un libro che, come dicevo, si presenta molto come traghettatore verso la parte finale delle avventure di Harry Bosch come poliziotto. La Caduta si occupa meno dell’aspetto hard boiled della serie, ma si concentra di più sullo sviluppo dei rapporti di Bosch con gli altri personaggi ricorrenti e, soprattutto, sull’evoluzione del protagonista stesso. Un libro che però non si rivela noioso e nemmeno scontato. Connelly è bravo a gestire il tutto con calma ed in maniera fluida, concedendosi qualche colpo di scena non così plateale, ma senza dubbio gradito.

Un poliziesco che ben si addice al personaggio di Henry Bosch e che farà contenti i seguaci della serie, ma non solo. Un romanzo che, ancora una volta, ci trasporta nella Los Angeles oscura, tanto cara ad autori come Robert Crais e lo stesso Connelly. Un viaggio in un’America di cospirazioni, affari interni, giochi di potere e criminalità dilagante. Una buona lettura per passare il periodo natalizio con un thriller per amico.

Seguito: in America sono già usciti altri due libri della serie (The Black Box e The Burning Room). Dunque il personaggio di Bosch è ben lungi dall’andare in pensione. Aspettiamocene delle belle, perchè La Caduta, oltre ad essere un bel romanzo, rappresenta anche un buonissimo trampolino di lancio per ridare slancio ad una serie che con Il Respiro Del Drago sembrava essersi un poco impaltanata.

About recenslibri