The Walking Dead – L’ascesa del governatore – Robert Kirkman & Jay Bonansinga

The Walking Dead – L’ascesa del governatore – Robert Kirkman & Jay Bonansinga 4.00/5 (80.00%) 1 vote

TWD_l_ascesa_del_governatore

Autori: Robert Kirkman, Jay Bonansinga

Genere: Romanzo Post-Apocalittico/Horror

Anno: 2012

Lingua originale: Inglese

Serie: The Walking Dead

Successivo: La strada per Woodbury

 

Lo tsunami zombie non ha ancora perso potenza e la saga di The Walking Dead è più che mai in auge: volumetti mensili in edicola per il fumetto, terza stagione tv finita e quarta in arrivo a ottobre, non potevano certo mancare i romanzi. Il creatore delle fortunate vicende Robert Kirkman e lo scrittore di thriller Jay Bonansinga (a me sconosciuto) decidono quindi di collaborare per la stesura di una serie di romanzi che raccontino le peripezie del Governatore, uno dei personaggi più amati e discussi della serie.

Le vicende iniziano solo settantadue ore dopo lo scoppio dell’epidemia ed abbiamo a che fare con un mondo trasformato già in un inferno, con cadaveri che si rialzano tra lo stupore generale ed isolati gruppi di gente in fuga verso Atlanta, dove si dice che la guardia nazionale abbia allestito campi profughi e postazioni sicure (se ricordate pure Rick si dirige li per cercare Lory e Carl).

I nostri protagonisti sono essenzialmente cinque: Philip Blake, sua figlia Penny, suo fratello Brian e gli amici Nick e Bobby. Col precipitare degli eventi Philip prende in mano la situazione e decide di partire con il piccolo gruppetto verso Atlanta. Il viaggio però sarà difficile ed il nostro quintetto dovrà fare i conti con una minaccia ancora inspiegabile.

La prima parte del romanzo si chiude con il raggiungimento di Atlanta. Per chi ha seguito la serie tv o i fumetti (ovvero il 99,9% delle persone che leggono questo libro) non sarà una sorpresa sapere che i nostri amici troveranno solo orde di morti viventi. In seguito ad altre periperie arriverà finalmente il turno di Woodbury e sarà divertente scoprire come il Governatore sia diventato tale.

Partiamo proprio dal personaggio principale: non abbiamo a che fare con il Philip della serie tv, pieno di carisma e apparentemente cordiale. Questo Governatore segue le linee guida del fumetto, dove viene presentato fin da subito come una carogna senza scrupoli. Anche la fisionomia del personaggio è diversa, ma gli elementi che li accomunano sono la ferocia, la determinazione, l’attitudine a comandare e la piccola Penny.

Nel romanzo avremo a che fare con un Phil padre, il cui scopo primario sarà tenere al sicuro Penny. Fate due più due e ricordandovi la bambina zombie nell’armadio del Governatore saprete come è andata a finire.

Contrapposta alla figura di Philip vi è quella di Brian, ragazzo introverso e debole di stomaco, che vive all’ombra di un fratello che lo disprezza. Il suo compito durante il viaggio sarà quello di badare a Penny e di tranquillizzare la bimba mentre il mondo attorno a lei crolla. Tra i due si creerà un bel feeling, tanto che Brian diventerà un secondo padre per la bambina.

Bobby crepa subito, quindi vi risparmio la descrizione. Nick invece è il compagno di scorribande di Philip. Uomo alle prese con un conflitto interiore, preoccupato soprattutto dalla metamorfosi del suo mentore che, giorno dopo giorno, diventa sempre più feroce. Nick proverà ad accendere l’ultimo barlume di ragione nella testa dell’amico, con risultati discutibili.

Aspettatevi sorprese nel finale, ma non aggiungo nulla.

Ammetto di aver storto il naso di fronte a quella che credevo essere una trovata puramente commerciale, ma devo dire che il romanzo è scritto bene e la trama è un bel regalo per tutti gli appassionati della serie. Il Governatore è uno dei personaggi più discussi di tutto l’universo di The Walking Dead, queste pagine sono utili per approfondire ulteriormente la sua figura e scoprire il percorso di vita che l’ha portato a essere quello che ben conosciamo dai fumetti e dal telefilm.

Questi ultimi due facilitano sicuramente la lettura, rendendo possibile visualizzarsi dettagliatamente i personaggi già trovati, in più ho trovato interessante scoprire analogie tra i posti visitati da Philip e quelli in cui Rick e il suo gruppo sono passati qualche settimana dopo (vedi per esempio il complesso residenziale di lusso infestato dagli zombie o la città di Atlanta).

Nel 2013 è uscito (La strada per Woodbury) il secondo capitolo di quella che dovrebbe essere una trilogia tutta incentrata sulla figura del Governatore. Ovviamente appena avrò tempo lo leggerò. Se devo fare una critica all’editore direi che in libreria non ho visto neppure una copia, chi non ha il lettore ebook credo sia un po’ incasinato a procurarsi queste uscite.

Un buon diversivo per i tantissimi fan di The Walking Dead insomma, da leggere mentre si aspettano le uscite mensili del fumetto o l’arrivo della quarta stagione prevista per il prossimo autunno. Arrivederci alla prossima recensione zombie-lovers!

About recenslibri